Stampa
Categoria: AUTORIPARAZIONE

revisioni

La legge 5 febbraio 1992 n.122 disciplina l'attività di autoriparazione e prevede che il responsabile tecnico deve aver frequentato, con esito positivo, un apposito corso teorico-pratico ai fini della qualificazione professionale.


La legge 11 dicembre 2012 n.224 apporta modifiche alla L.122/92 e unifica in una nuova categoria detta "meccatronica" le due preesistenti attività di meccanico-motorista ed elettrauto. La medesima legge introduce una norma transitoria quinquennale di cui beneficiano le imprese che, alla data di entrata in vigore sono iscritte nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane e sono abilitate o alle attività di meccanica e motoristica o a quella di elettrauto. L'Accordo in Conferenza Stato - Regioni tra Governo, Regioni e PP.AA., atto n.70/CSR del 12 giugno 2014, approva lo standard complessivo dei corsi di formazione, il cui superamento costituisce requisito indispensabile per il conseguimento della qualifica di Tecnico meccatronico delle autoriparazioni.

Ai fini del conseguimento della qualifica di Tecnico meccatronico delle autoriparazioni, i responsabili tecnici delle imprese già iscritte nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane e abilitate alle attività di meccanica e motoristica o a quella di elettrauto devono frequentare il percorso formativo, limitatamente alle competenze relative all'abilitazione professionale non posseduta.

Il presente corso è rivolto a possessori della vecchia qualifica di MECCANICO MOTORISTA ed integra quindi le competenze in campo elettrico ed elettronico. Avrà la durata di 40 ore a partire dal 22 giugno 2017 e si terrà ad Ancona nella sede di Via Sandro Totti n.4